Notizie

04 dic 2014

LA NOSTRA RACCOLTA DELLE OLIVE E L’OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA 2014

Abbiamo impiantato negli anni 1994/1995 il nostro oliveto scegliendo cultivar di Leccino, Correggiolo e Moraiolo con qualche Impollinatore.

Le piante di olivo tipiche di questo territorio si trovano a circa 400 metri sul livello del mare nel clima collinare che riceve le brezze del mare e la tramontana dal nord. I nostri ulivi vengono annualmente potati e le concimazioni sono contenute nei limiti previsti dalla legge regionale 25/99 in modo da rispettare l’ambiente e il prodotto e infine poterlo certificare ottenuto da agricoltura integrata con il marchio Agriqualità.

Parte del nostro Olio Extravergine di Oliva viene certificato IGP Toscano dall’ente Consortile che vigila sulla qualità e sulle caratteristiche organolettiche che devono rispettare i “veri” oli extravergini di oliva. Infatti è ormai provato che la maggior parte di questi oli di oliva distribuiti in Italia e all’estero sono in parte se non completamente adulterati e miscelati a olio lampante, rettificati, colorati e aromatizzati: una vera giungla.

La raccolta delle nostre olive nel 2014 ha subito numerosi attacchi dalla mosca olearia ma puntualmente respinta dalle EcoTrap che noi utilizziamo da anni per rendere sterili e limitata la diffusione del ciclo di riproduzione della mosca. A questo terribile nemico quest’anno si sono aggiunte le precipitazioni di pioggia nel corso dell’estate che hanno reso l’olio ottenuto povero nel tipico sapore amaro e piccante dell’Olio Toscano.

Il raccolto è comunque abbondante nel nostro podere contro la tendenza delle generali condizioni degli oliveti di quasi tutto il territorio nazionale che lamenta una riduzione del 50% della produzione di olio nel 2014.

Appena avremo i risultati pubblicheremo i dati organolettici e la classificazione del “gusto” dell’olio 2014. Non ci aspettiamo la qualità del 2012 ma le prime sensazioni sono di un fruttato medio con sentori di carciofo, gusto delicato ma lungo che lascia nella bocca un morbido e piacevole sapore di fieno e di erba appena tagliata. Il colore, al momento, è verde intenso ricco di clorofilla anche se sappiamo che a primavera cambierà verso il verde giallognolo mantenendo una certa intensità.

La carenza di Olio Extravergine di Oliva sul mercato ha generato una notevole lievitazione dei prezzi al consumo (+ 25/30% dei prezzi praticati lo scorso anno) nonostante il paradosso di una qualità mediamente più scadente…ma questo è il mercato!

Se siete in procinto di acquistare le vostre scorte di Olio Extravergine di Oliva chiedete di vedere le analisi organolettiche rilasciate da un laboratorio di analisi accreditato. Alcuni oli di oliva 2014 anche se prodotti da prima spremitura con impianti a freddo non possono essere considerati extravergini quando superano l’1% di acidità in acido oleico.





  Lasciare un commento | Leave a comment