C ostruiamo il nostro vino in vigna e stiamo attenti a non rovinarlo in cantina" questa, in sintesi e la filosofia nel descrivere la produzione dei vini e dei prodotti di Querce Bettina. Che vuol dire vendemmiare uve perfettamente sane e cercare di non distruggere il fitocomplesso in fase di vinificazione. Ecco perché qui la qualità significa salute e rispetto assoluto del territorio. Un’attenzione nata nel momento in cui dalla Brianza, Roberto e Sandra hanno acquistato le terre di Querce Bettina all’epoca un terreno incolto e abbandonato.

Lo sviluppo porta a costruire dal nulla uno splendido casale, due ettari e messo di Sangiovese Grosso in purezza e un ettaro e mezzo di oliveto specializzato, terre che guardano il mare. Ridotti al minimo i trattamenti antiparassitari (solo rame e zolfo), aboliti i processi di filtrazione e di vinificazione forzata e su tutti quello di chiarificazione, sempre alla ricerca e tutela degli effetti benefici dei propri prodotti.

Scarica il foglio illustrativo in pdf

Sul mercato dal 2006 con il Rosso di Montalcino, oggi Querce Bettina completa la gamma dei vini con il Brunello di Montalcino 2004, mentre la Confettura e l’Olio Extravergine sono, da qualche anno, affermate ed apprezzate realtà.


Colore rosso rubino intenso con tendenze al granato, classico di queste uve che si accompagna al sapore asciutto, tannico ma nel contempo caldo, robusto e persistente. Vino destinato a un lungo invecchiamento migliora e si ingentilisce nel corso degli anni. Non filtrato per cui alcuni sedimenti sono indice di genuinità del prodotto.

Abbinamenti Consigliati
Vino da degustare anche da solo ..... in meditazione e per gli intenditori, in abbinamento al cioccolato fondente. Nel corso dei pasti accompagnare a cibi di forte sapore quali formaggi e salumi stagionati, primi piatti con sughi a base di selvaggina e carni rosse cucinate alla brace. Come per ogni vino rosso strutturato ricco di profumi e aromi evitare l'abbinamento con verdure ricche di tannini.

Uvaggio 100% Sangiovese Grosso (Brunello) selezionato nel corso della vendemmia.
Fermentazione e produzione in serbatoi di acciaio sino all’esaurimento dell’acido malico. Affinamento in botti di rovere di slavonia da 22 hl per un periodo di circa 48 mesi. Imbottigliamento e affinamento in bottiglia per oltre dodici mesi. Messo in commercio non prima di sei anni successivi alla vendemmia.


Colore rosso rubino intenso con tendenze al granato, classico di queste uve che si accompagna al sapore asciutto, tannico ma nel contempo caldo, robusto e persistente. Vino destinato a un lungo invecchiamento migliora e si ingentilisce nel corso degli anni. Non filtrato per cui alcuni sedimenti sono indice di genuinità del prodotto.

Abbinamenti Consigliati
Vino da degustare anche da solo ..... in meditazione e per gli intenditori, in abbinamento al cioccolato fondente. Nel corso dei pasti accompagnare a cibi di forte sapore quali formaggi e salumi stagionati, primi piatti con sughi a base di selvaggina e carni rosse cucinate alla brace. Come per ogni vino rosso strutturato ricco di profumi e aromi evitare l'abbinamento con verdure ricche di tannini.

Uvaggio 100% Sangiovese Grosso (Brunello) selezionato nel corso della vendemmia.
Fermentazione e produzione in serbatoi di acciaio sino all’esaurimento dell’acido malico. Affinamento in botti di rovere di slavonia da 22 hl per un periodo di circa 36 mesi. Imbottigliamento e affinamento in bottiglia per oltre dodici mesi. Messo in commercio non prima di cinque anni successivi alla vendemmia.


Non filtrato per cui alcuni sedimenti sono indice di genuinità del prodotto. Colore rosso rubino in armonia con forte aroma di fiori rossi e frutti di bosco, il sapore di buon corpo, persistente, rotondo e armonico è bilanciato con i tannini caratteristici dell’uva e del territorio.

Abbinamenti Consigliati
Primi piatti con sughi a base di carne, minestre e zuppe, salumi e formaggi saporiti e stagionati, carni arrostite e cucinate con sughi ristretti. Evitare l'abbinamento con i cibi dal gusto aspro e le verdure ricche di tannini (limone, finocchio, anice, carciofo, ecc..)

Uvaggio 100% Sangiovese Grosso.
Fermentazione e produzione in serbatoi di acciaio sino all’esaurimento dell’acido malico. Affinamento in botti di rovere francese (allier) da 500 litri per un periodo di circa 12 mesi. Imbottigliamento e affinamento in bottiglia per circa tre/sei mesi. Messo in commercio di norma non prima di ottobre dei due anni successivi alla vendemmia.


Rosso intenso rubino con riflessi violacei che lasciano intravedere la freschezza del prodotto. Profumatissimo e ricco di aromi di frutti di bosco e di fiori si predispone ad una facile beva, accompagnando primi piatti, salumi e carni in un’ampia gamma di combinazioni.

Uvaggio 100% Sangiovese Grosso.
Fermentazione e produzione in serbatoi di acciaio sino all’esaurimento dell’acido malico. Imbottigliamento e affinamento in bottiglia per un mese. Messo in commercio nel corso dell’anno successivo alla vendemmia.


Colore verdognolo, odore fruttato tendente al carciofo e di gusto amaro e piccante. Particolarmente indicato per accompagnare verdure crude (pinzimonio) minestre e passati di verdura, legumi e piatti saporiti.

Olive di Leccino, Correggiolo e Moraiolo
La raccolta dei frutti fatta a mano, l'olio estratto con procedimenti meccanici a freddo in temperature controllate di circa 27° centigradi.


Le vinacce esauste dopo la macerazione del mosto che segue la fermentazione per ricavarne i vini atti a divenire Brunello di Montalcino e Rosso di Montalcino vengono consegnate in conto lavorazione alla distilleria artigianale A&G s.a.s di Colle Val D’Elsa in località Pian dell’Olmino.

Per l’ottenimento di questa grappa sono stati utilizzati alambicchi discontinui che operano a bagnomaria, ottimali per distillare finemente le acquaviti. Alla prima distillazione in caldaiette, segue l’operazione di ripasso delle flemme in alambicco di rame con colonna sovrapposta a sei piatti per un ottimale frazionamento delle porzioni di distillato.

Questo metodo, condotto con cura artigianale, lascia intatti gli aromi espressi dalle vinacce e prende solo la parte più pura e nobile del distillato. La produzione è limitata a circa 400 bottiglie l’anno quali si possono ricavare per le limitate dimensioni dell’azienda agricola.


Ogni anno, prima della vendemmia, i grappoli di uva maturi in eccesso a quelli che verranno selezionati per produrre il vino Brunello di Montalcino, vengono raccolti e avviati alla produzione della confettura, unicamente con aggiunta di zucchero (30/35% circa) e di addensante naturale estratto dalla frutta (pectina).

Caratteristiche del Prodotto
Aromi e gusto di mosto di uva con un lieve addensamento che consente la possibilità di spalmare il prodotto sul pane appena imburrato, ideale per accompagnare la prima colazione. Altre indicazioni che riscontrano successo sono con i formaggi freschi (ricotta, creme di formaggio e raveggiolo) e di contrasto con formaggi stagionati (pecorini e formaggi degli alpeggi). I dati organolettici sono quelli del vino con presenza di polifenoli e antociani in misura ancora superiore in quanto il prodotto non subisce fermentazioni e lunghi processi di cottura.